Inchieste televisive sul cibo industriale per cani e gatti

(prenditi il tempo di leggere e condividere… è importante per la salute dei tanto amati animali domestici)

Cosa rivelano le inchieste condotte dai media televisivi sulla realtà che ruota attorno all'alimentazione industriale di cani e gatti?

Rai 3 – Report (6.12.2015)

TROPPA TRIPPA – di Sabrina Giannini

INFO: La parte concernente l’alimentazione inizia al minuto 08:40.

Centoventotto milioni di euro spesi solo per gli snack per cani e gatti.

Può sembrare una cifra eccessiva ma non è nulla rispetto al miliardo e ottocento milioni di euro che spendono i 14 milioni di proprietari di animali da compagnia.

Un settore che non soffre la crisi dei consumi e che è in costante crescita. Questo grazie a straordinarie operazioni di marketing, e a una normativa a maglie larghe che consente etichettature troppo generiche e l’utilizzo di materie prime che non rispondono agli stessi criteri di quelle certamente più sicure per l’alimentazione umana, i cui avanzi vengono buttati in pattumiera (per un valore di 8 miliardi di euro).

L’inchiesta di Sabrina Giannini cerca di fare luce su un settore poco trasparente: tutte le aziende produttrici contattate, in Italia, Europa e Stati Uniti, hanno rifiutato di mostrarci gli stabilimenti, così come i loro fornitori di scarti di macellazione e farine di carne. Infine l’ultima novità del mercato che vede in competizione le multinazionali: le diete a supporto delle patologie che colpiscono cani e gatti. Alimenti molto costosi che suscitano dubbi.

Fonte: http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-6725ab3f-7f78-460f-a773-2cae8e4e5704.html

Scopri il mondo di ANiFiT >>>


TSI – Patti chiari (19.4.2013)

CROCCHETTA… CON TOSSINA – di Chiara Camponovo e Leonardo Colla

Per cuccioli scattanti, e gatti anziani, specifici per barboncino o gatto siamese, per denti sani, ossa forti, pelo lucido e addirittura antiodore (avete capito bene)! Il mercato dei cibi per animali è in piena espansione: a farla da padrona è la crocchetta, presentata come l’alimento completo per eccellenza, concentrato di tecnologia senza pari. Imballaggi e pubblicità ci mostrano di tutto e di più, dandoci la sensazione che con questi cibi si va sul sicuro. Ma è davvero così? Che cosa c’è veramente in questi cibi secchi?

Patti Chiari ha voluto saperne di più, partendo dalle etichette, spesso illeggibili e fuorvianti. Pensate un po’: in tutti questi cibi l’ingrediente principale non è affatto la carne, ma il cereale. Poco male, direte voi. Non proprio: nei cereali possono nascondersi dei veri e propri veleni che poi si ritrovano nei cibi secchi. Di controlli in questo ambito ce ne sono ben pochi, e le normative sono praticamente inesistenti, nonostante attorno alla crocchetta ruoti un business miliardario!

Fonte: http://www.rsi.ch/la1/programmi/informazione/patti-chiari/Crocchetta-con-tossina-1588.html

Scopri il mondo di ANiFiT >>>


Youtube – Reportage (21.07.2008)
ATTENZIONE: Il contenuto è estremamente inquietante e potrebbe non essere adatto per i più piccoli spettatori!

LA REALTÀ SCIOCCANTE DEL PET-FOOD INDUSTRIALE – di Last Chance for Animals (LCA), Los Angeles (California)

Un’inquetante inchiesta condotta dalla nota organizzazione americana contro la vivisezione ed il maltrattamento degli animali.

Anche se si può pensare che tutti i produttori di alimenti per animali da compagnia hanno in mente i migliori interessi per il vostro animale domestico, questo non è il caso per la maggior parte di loro. Le normative vigenti in materia di alimenti per animali domestici permettono ai produttori di utilizzare ingredienti che non avreste mai consapevolmente dato al tuo animale domestico. In realtà, si può rimanere scioccati nell’apprendere che cosa queste aziende stanno mettendo nel loro cibo per animali da compagnia!

Non pensate che questo avviene in chissà quale Paese e somministrato in chissà quale parte del Mondo. Questo avviene proprio per la produzione di pet-food delle “migliori” marche, venduti anche in Svizzera, così come nel resto del mondo!

Fonte: http://www.lcanimal.org

Scopri il mondo di ANiFiT >>>